Fase 2, l’Irpinia del vino alla “riconquista” del mondo. Tris di donne per gli States

0
586
Da sinistra: Terese Bruno di Petilia, Ilaria Petitto di Donnachiara e Maura Sarno di Tenuta Sarno

Fase 2, l’Irpinia del vino alla “riconquista” del mondo. Gli imprenditori del settore, anche in pieno lockdown a dire il vero, non si sono mai fermati. Molti, moltissimi di loro, hanno continuato a tenere molto in alto il nome della provincia di Avellino in ambito internazionale. I social, ovviamente, sono stati canali molto utilizzati per dirette con tutto il mondo, con esperti di settore e non, per parlare di vino e di territorio. Operazioni marketing per le aziende, come è giusto che sia, ma anche per tutta l’Irpinia e la Campania.

Tra le imprese più attive in tal senso, tre capitanate da tre donne competenti e grintose, molto famose e produttrici di vini che sono molto apprezzati all’estero. Grandi “ambasciatrici” del vino irpino sono state Ilaria Petitto di “Donnachiara”, Teresa Bruno di “Petilia” e Maura Sarno di “Tenuta Sarno”. E continuano ad esserlo, perché domani, mercoledì 6 maggio, saranno protagoniste di un’importante diretta facebook, a partire dalle 18, con Susannah Gold, giornalista e wine blogger di successo.

La Gold, che si collegherà da New York, è anche “Via Ambassador”, selezionata da “Vinitaly International Academy”. Ovvero, è un’ambasciatrice del “vino made in Italy”. Pronta ad aprire le porte al vino irpino negli States e non solo. Nel collegamento si parlerà, in particolare, delle tre docg irpine: Fiano di Avellino con Maura Sarno, Greco di Tufo con Teresa Bruno e Taurasi con Ilaria Petitto.

Print Friendly, PDF & Email