La Scandone batte anche Pozzuoli, bye bye penalizzazione

0
701

Donatella Buglione – Terza vittoria di fila per la Scandone Avellino che batte Pozzuoli con il risultato di 73 a 70. Dopo un primo quarto in equilibrio, nel secondo gli uomini di coach De Gennaro prendono il sopravvento e vanno a riposo sul +12.

Il terzo quarto si apre con Balic che fa di tutto per riportare Pozzuoli in partita ma dall’altro lato risponde Riccio. Il quarto si chiude sul 62-60 e con Pozzuoli in rimonta con una zona 2-3 chiamata dal coach Gentile.

Ultimo quarto Scandone sempre in difficoltà a superare la zona, partita in equilibrio, un fallo di Sousa porta in lunetta Serigne con tre tiri liberi, tutti messi a segno. Pozzuoli va a +1 (62-63), ma l’italo-brasiliano si fa subito perdonare con una “bomba” da tre che riporta l’Avellino in vantaggio (+2) ad un minuto dalla fine.

Gli ultimi 60 secondi sono caratterizzati da falli tattici. Il punteggio segna 69-65 per la Scandone a 19 secondi dal termine. Quando i giochi sembrano finiti, riapre la partita, con un tiro da tre, Savoldelli. Si va 69-68 a dodici secondi. Ma a nulla sono valsi i falli sistematici chiamati dal coach del Pozzuoli, l’Avellino si porta a casa altri due punti con il punteggio 73-70.

La Scandone, ad inizio partita, ha ricordato Fulvio Pelosi, storico custode del Palazzetto dello Sport, morto pochi giorni fa, e Angelo De Angelis, scomparso un anno fa, grande tifoso biancoverde.

Print Friendly, PDF & Email